107 piccole cose di casa

Elenco telefonico

E’ una pubblicazione contenente nominativi e numeri di telefono di privati e aziende, ordinati alfabeticamente e raggruppati per comune (Pagine bianche) o per categoria merceologica (Pagine gialle). La pubblicazione degli elenchi telefonici in Italia è stata liberalizzata negli anni novanta. In seguito alla tutela della privacy, le società telefoniche hanno richiesto agli abbonati ai propri servizi un consenso "libero, differenziato e revocabile", consentendo loro di decidere liberamente se e come apparire negli elenchi. Gli odierni elenchi telefonici possono contenere anche i numeri di cellulare.

Favole al telefono di Gianni Rodari

Il protagonista è il ragionier Bianchi, un rappresentante di farmaci che viaggia costantemente, tornando a casa dalla sua famiglia soltanto la domenica, e che ogni sera, alle nove in punto, ovunque si trovi, telefona a casa e racconta una storia alla figlia, che non riesce a dormire senza una favola della buonanotte. Le storie sono tutte piuttosto corte, in quanto il ragioniere paga personalmente le telefonate e non può quindi permettersi di stare al telefono per troppo tempo (a meno che non abbia concluso buoni affari durante la giornata) ma sono così belle che le centraliniste interrompono il loro lavoro per ascoltarle....

11o piccole cose in casa

Convertitore di valuta

La lira a partire dal 1999 è stata sostituita dall’euro e per facilitare l’utilizzo di questa nuova moneta furono messi in commercio (e regalati dallo Stato) i convertitori. Inserendo l'importo da cambiare in uno dei 2 spazi si ottiene la conversione nell'altra valuta. Il passaggio all’utilizzo di una nuova moneta è stato difficoltoso soprattutto per le persone più anziane.

Quanto costa in "vecchie lire?"

Una bustina di figurine... 1ooo lire. Un gelato ...... 8.ooo lire. Un pallone da calcio ..... 5o.ooo lire.....

111 PICCOLE COSE E STRUMENTI DI CASA

Rubrica

Oggetto presente non solo nelle case, ma anche in molti uffici. Spesso si trattava di un quaderno con margine laterale ritagliato a scaletta e recante le lettere dell’alfabeto, su cui le famiglie appuntavano nominativi, indirizzi e numeri di telefono. Oggi quasi più nessuno la utilizza perché presente in tutti i dispositivi elettronici come cellulari e computer.

Racconta le tue storie ...

Storie, aneddoti, curiosità degli anni della scuola dei nonni e dei genitori: racconta la tua la pubblicheremo nel Blog e la più curiosa in questa pagina

118 PICCOLE COSE E STRUMENTI DI CASA

Sveglia con datario

La prima sveglia meccanica da comodino venne brevettata nel 1876, ma prima del 1920 non risultava particolarmente diffusa poiché costosa e non sempre alla portata delle classi più povere come quella operaia. Negli anni 40 si trasforma in radio-sveglia e così le persone possono svegliarsi in modo più piacevole. C’è chi è ancora affezionato alla cara, vecchia sveglia, ma ormai sui nostri comodini a farla da padrone sono gli smartphone. Tra acuti allarmi e fastidiose vibrazioni, la sveglia è quello strumento di cui proprio non si può fare a meno.

Racconta una storia ...

Storie, aneddoti, curiosità degli anni della scuola dei nonni e dei genitori: racconta la tua la pubblicheremo nel Blog e la più curiosa in questa pagina

122 PICCOLE COSE IN CASA

Battipanni

Strumento domestico che ha più di un secolo di vita. Comunemente usato per battere tappeti, materassi, coperte ed altri oggetti di stoffa, al fine di smuovere ed allontanare la polvere. A partire dagli anni ’50 viene soppiantato dall’aspirapolvere, ma state attenti perché viene utilizzato anche per impartire la disciplina in casa.

Storie di battipanni ....

Storie, aneddoti, curiosità degli anni passati dei nonni e dei genitori: racconta la tua la pubblicheremo nel Blog e la più curiosa in questa pagina

124 PICCOLE COSE DI CASA

Chiave del portone

Le chiavi per serrature furono inventate riprendendo il principio di funzionamento delle antiche serrature egizie e romane. La serratura è, quindi, un dispositivo molto vecchio, che ancora oggi continua ad essere la sicurezza di porte e sistemi preziosi. Oltre all’invenzione della serratura interna (quella che abbiamo tutti nelle porte d’ingresso), nel tempo si sono diffusi in tutto il mondo ben 150 tipologie differenti con altrettanti brevetti. Oggi le chiavi possono essere digitali in forma di tessera.

Storie di chiavi perse

Storie, aneddoti, curiosità degli anni passati dei nonni e dei genitori: racconta la tua la pubblicheremo nel Blog e la più curiosa in questa pagina